Museo della Marineria - Comune di Cesenatico

Oggi ci troviamo a parlare della bellissima città di Cesenatico situata tra Rimini e Ravenna in provincia di Forlì-Cesena e del suo favoloso e celebre museo della Marineria.
Un paese storico che accoglie ogni anno migliaia di turisti da ogni parte del mondo grazie alle sue particolari attrazioni turistiche. Una delle più importanti è senza dubbio il Porto Canale. Scavato intorno al 1300 è stato poi oggetto di ispezione e controllo, nel lontano 1502, da parte di Leonardo da Vinci. Passeggiare lungo tutto il canale è molto piacevole, sia di inverno che d’estate, sono presenti bar, ristoranti e negozi. Nella parte più vecchia del porto canale risiede poi una delle altre attrazioni più gettonate dai turisti, oggetto del nostro articolo di oggi: “Il museo della marineria”

Visita al Museo di Cesenatico

Il museo si divide nella sezione Galleggiante, l’unica in Italia, e nella sezione a Terra, posta di fronte alla sezione galleggiante. Ulteriore sezione è quella navigante dove sono presenti tre imbarcazioni ancora operative.

SEZIONE GALLEGGIANTE

Unica e particolare, questa sezione, espone dieci tipologie di imbarcazioni utilizzate dalla marineria tra l’800 e il ‘900 nel mare adriatico. Tutte le imbarcazioni presentano i loro segni distintivi, come ad esempio i caratteristici occhi posti generalmente sulla prua, che avevano due funzioni, una ornamentale e una di protezione per la barca e marinai. Durante il periodo più caldo, precisamente dalla pasqua fino alla fine di ottobre, le vele di tutte le imbarcazioni situate proprio nel porto canale, vengono issate e ammainate (sempre in base alle condizione meteorologiche favorevoli).

CLASSIFICA BARCHE PRESENTI NEL PORTO CANALE (SEZIONE GALLEGGIANTE)

Le barche presenti nella sezione galleggiante sono in totale 10, 8 ormeggiate in modo permanente e 2 naviganti:
• Bragozzo: Barca a fondo piatto tipica della zona veneziana.
• Trabaccolo da pescatore: Imbarcazione tipica della costa romagnola.
• Battana:Barca semplice, economica e versatile.
• Bragozzo d’altura: Versione più grande del bragozzo.
• Lancia: Prua e poppa verticali con un solo albero di vela al terzo.
• Topo: Barca tipica della laguna di Venezia.
• Paranza: Originaria delle coste Marchigiane e Abruzzesi, simili al trabaccolo.
• Trabaccolo da trasporto: Imbarcazione Giovanni Pascoli, l’ammiraglia del museo.
• Trabaccolo da pesca e Bragozzo San Nicolò: Le due imbarcazioni ancora attive.

SEZIONE A TERRA

Un percorso molto interessante all'interno della sede del museo della marineria, è appunto la sezione a terra, posta di fianco alla sezione galleggiante. Al centro dell’edificio sono presenti le due navi simbolo della marineria, il Trabaccolo e il Bragozzo munite delle proprie vele. Il percorso si divide in due parti, nella prima i visitatori possono tranquillamente osservare e toccare con le loro mani (sempre con rigoroso rispetto) i diversi pezzi posti in esposizione, come ad esempio i materiali utilizzati negli anni passati dai vari naviganti.

Nella seconda parte ampio spazio è lasciato al racconto dell’evoluzione dell’attrezzatura velica, del passaggio dalle classiche imbarcazioni a vela a quella a motore. Sono presenti inoltre particolari e antiche ancore, ad esempio del seicento, ma anche alcune di epoche più moderne. Ci sono poi reperti della vita a bordo delle navi dei marinai, i simboli religiosi posti come ornamento delle barche e molto altro.
Nel piano superiore infine è presente una terrazza dove poter osservare dall'alto tutte le dieci imbarcazione della sezione galleggiante

Proseguendo poi sono presenti bellissime installazioni interattive e didattiche dove potersi mettere alla prova in varie abilità.

IL PRESEPE IN MARE di Cesenatico: Iniziativa del periodo natalizio

Durante il periodo natalizio fino all'epifania, il porto canale diventa un bellissimo luogo da visitare. Sulle barche della sezione galleggiante infatti viene allestito un vero e proprio presepe galleggiante in mare. Statue in grandezza d’uomo, dove sono presenti non solo i principali personaggi del presepe, ma anche i protagonisti del borgo marinaro, come ad esempio la pescivendola o i pescatori. Un presepe originale che vuole raccontare la vita della gente di mare, la gente del borgo, la gente comune. Ogni anno una nuova statua viene inserita all'interno di questo magico presepe, che grazie alle sue forti illuminazioni crea un gioco magico nello specchio dell’acqua del porto canale. Una bellissima iniziativa dello staff del museo della marineria alla quale partecipare.

Orari e informazioni

A seguire i dettagli per organizzare la vostra visita al museo.

ORARI DI APERTURA

Il museo è aperto durante tutto l’anno, ma orari differenti sono previsti durante il periodo estivo e quello invernale. Per quanto riguarda il periodo che va indicativamente da maggio fino alla penultima settimana di giugno, l’orario di apertura previsto va dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.
Nel periodo invece tra l’ultima settimana di giugno e i primi di settembre gli orari di apertura sono più estesi. Partono la mattina dalle 10.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 17.00 fino alle 23.00. Durante la stagione Autunno/Inverno invece il museo è aperto solo sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Per quanto riguarda scuole e gruppi, il museo è sempre aperto, anche in via straordinaria nei giorni di chiusura invernale, previa prenotazione anticipata di qualche giorno. Per info e prenotazioni basta chiamare il numero 0541/79205 o via email a infomusei@comune.cesenatico.fc.it.

COSTO BIGLIETTI E SCONTI

Il costo del biglietto è pari a 2€ e comprende anche l’ingresso all’Antiquarium Comunale e al Trabaccolo da trasporto.
Una tariffa ridotta pari a 1€ è riservata poi a tutti i residenti di Cesenatico, ai ragazzi di età inferiore ai 18 anni, agli over 65 anni agli studenti delle scuole secondarie e ai gruppi di minimo 15 persone.
Entrano Gratis invece bambini al di sotto dei 6 anni, disabili, guide turistiche, insegnanti e accompagnatori di scuole e gruppi, collaboratori e direttori di musei, forze armate, giornalisti, soci ICOM, soci tesserati come Amici del museo e scuole del territorio.
Il consiglio utile è quello di controllare sempre il sito del museo della marineria per essere sempre aggiornati su i prezzi dei biglietti e i relativi sconti.

COME ARRIVARE

Una volta entrati a Cesenatico il consiglio, per chi decide di arrivare al museo in auto, è quello di parcheggiare in piazza della Rocca in pieno centro. Basterà poi percorrere pochi metri a piedi per raggiungere l’entrata del museo situata nell'area pedonale in via Armellini 18.
La direzione del museo inoltre, previa comunicazione anticipata, da la possibilità ai possessori di barche d’epoca, di poter ormeggiare temporaneamente al di fianco delle barche del museo poste lungo il porto canale. Unico accorgimento: il fondale molto ridotto del Porto canale Leonardesco.

CONTATTI CON IL MUSEO DELLA MARINERIA

Per qualsiasi chiarimento, informazione o prenotazione, è possibile contattare il museo telefonando al numero 0541/79205, oppure inviando una mail a infomusei@comune.cesenatico.fc.it.
Per essere sempre aggiornati con tutti gli eventi, le news e le informazioni utili il consiglio è quello di consultare sempre il sito del Museo di Cesenatico

TwitterFacebook
Suggerimenti personalizzati

Visualizza i consigli

Accedi

Nuovo? Inizia qui.